Brand design per Start up. Come un’idea può parlare da leader.


Workshop organizzato da TIM #WCAP in collaborazione con The Kids Road.

Abstract

Negli ultimi anni il mondo della start up è mutato profondamente; la competizione è aumentata in maniera esponenziale, gli standard sono diventati sempre più alti e impegnativi. Comunicare il valore e il posizionamento della propria Impresa rappresenta oramai un fattore chiave non solo nel delicato processo di acquisizione dei clienti, ma anche nella capacità di attrarre finanziatori e sostenitori.

Il logo, il pay off, il tono di voce e lo stile di comunicazione hanno assunto un ruolo fondamentale, costringendo i protagonisti delle start up, anche quelli in fase avanzata, a confrontarsi con aspetti legati all’immagine e allo stile di comunicazione, proprio mentre sono impegnati full time nel trasformare un’idea in un business rivoluzionario.

In questo contesto si inserisce il workshop organizzato da TIM #WCAP in collaborazione con The Kids Road, una vera e propria sessione "hands-on, minds-on” che, grazie all’ausilio di case history e rapide esercitazioni fornirà a startupper e imprenditori strumenti utili per gestire, commissionare o coordinare la creazione un’immagine del proprio brand forte, riconoscibile e persistente nella mente del target audience.

Indice degli argomenti

  • Brand design. Dal garage al Nasdaq, case history di successo e big fails.
  • Cosa vuol dire progettare l’identità del brand.
  • Il Benchmark comunicazionale e l’analisi semiotica.
  • Dal concept design al brand design.
  • Logo design e Pay off, come un brand può parlare da leader.
  • Come presidiare i touch points mantenendo un’identità forte.


Lo speaker

Federico Ruberti socio fondatore e strategic planning director di The Kids Road, ha lavorato precedentemente in Grey Worldwide e svolto attività di consulenza per realtà pubbliche e private. Ha insegnato Graphic & Multimedia Design all’Università di Roma La Sapienza e collabora occasionalmente con altre università in qualità di Guest Lecturer. Master in Arts Policy & Management alla City University di Londra e Laurea in Lettere e Filosofia con indirizzo Storia dell’arte, è appassionato di nuove tecnologie, cross media publishing ed arte rinascimentale.